lunedì 7 maggio 2012

CNA E I3P, L'INCUBATORE DEL POLITECNICO CHE AIUTA A REALIZZARE IDEE DI SUCCESSO

Il Presidente di I3p, l’incubatore di imprese innovative del Politecnico di Torino, Prof. Marco Cantamessa, ha incontrato lo scorso 26 marzo una delegazione dell’Unione CNA Comunicazione e Terziario Avanzato guidata dal Presidente Enrico Capirone e composta, insieme a lui, dagli associati Claudio Pasqua e Giuseppe Izzinosa



L’obiettivo dell’incontro è stato cercare di capire quali forme di collaborazione sono possibili tra questa importante realtà del territorio della provincia di Torino e la CNA

Cantamessa ha spiegato che I3p vuole “costruire aziende con un elevato potenziale di successo”, aprendo senza riserve il dialogo con gli artigiani e le piccole industrie associate alla CNA. Le aziende assistite da I3p devono avere “una forte radice nella competenza e nella tecnologia”, ma non necessariamente devono essere aziende che sfornano prodotti tecnologici. 

L'innovazione può insomma essere soprattutto legata ai processi produttivi e in tal senso essere alla portata di molte attività piccolo industriali. I3p, ha spiegato ancora Cantamessa, “non è un incubatore tematico”: non c’è, insomma, solo Ict oppure solo elettronica oppure solo ingegneria meccanica. “Noi siamo sempre a caccia di idee con potenzialità di successo, in tutti i settori”.



Fondato nel 1999, I3p (www.i3p.it) è situato nella Cittadella Politecnica di Torino, a due passi dalla sede direzionale della CNA di via Millio, e ad oggi ha avviato quasi 140 start up. Ogni anno vengono vagliati dai 250 ai 300 progetti che solo in minima parte sono presi in esame per la costituzione di un’impresa. 

La metà di queste idee arrivano dagli ambienti universitari, ma l’altra metà direttamente dal mercato. All’Incubatore, in altri termini, si rivolgono al contempo lo studente del Politecnico quanto l’imprenditore di successo che desidera ristrutturare il proprio business oppure darsi nuove opportunità di mercato.

I3p seleziona tutte queste idee attraverso la propria struttura, offrendo una consulenza strategica ai potenziali neoimprenditori che consente di arrivare alla stesura di 50 business plan e a circa 12 avviamenti d’impresa all’anno. 

Per la costituzione di queste imprese, che partono da un’idea geniale, occorrono però capitali, risorse umane e partner tecnici. E qui le opportunità di collaborazione con le imprese e i finanziatori del territorio sono molteplici: manager, business angel e imprenditori di successo possono dare in misura differente un loro contributo. 

Le aziende avviate vengono poi seguite per tre anni dall’Incubatore, portate in fiere internazionali, consigliate e supportate nelle loro scelte strategiche. A questo punto, CNA Comunicazione e Terziario Avanzato verificherà insieme a CNA Produzione e a CNA Piccola Industria la possibilità di avviare una collaborazione con I3p e invita da subito le imprese associate a comunicare sinteticamente via email il proprio progetto imprenditoriale innovativo rimasto nel cassetto, la propria invenzione o il brevetto che non è mai stato possibile mettere in produzione scrivendo a: astefanoni@cna-to.it


Nessun commento: