martedì 23 novembre 2010

IL MARKETING VIRALE DELLA SCIENZA ALLA FNAC DI TORINO

Domani, mercoledì 24 novembre, alla FNAC di via Roma 56 a Torino si parla di Marketing Virale e di come queste tecniche proprie del Web 2.0 siano sempre più utilizzate (soprattutto nei paesi anglosassoni) per trasmettere contenuti in settori come quello scientifico.

Come case history verranno presentati numerosi video di esempio molto divertenti tra cui il trailer del Carnevale della Fisica.

Chi non avesse mai sentito parlare di Marketing Virale (in inglese viral marketing) deve sapere che è una forma di trasmissione dell'informazione (comunicazione commerciale, comunicazione scientifica, comunicazione sociale) che segue un andamento di tipo esponenziale, proprio come la propagazione di un virus, e che si trasmette attraverso il passaparola degli utenti reso ancora più pervasivo grazie ai social network

A guidare l’incontro alla FNAC sarà i giornalista Vittorio Pasteris (giornalista de La Stampa) e con lui ci sarà il giornalista scientifico Claudio Pasqua, che illustrerà come si realizza e gestisce un viral marketing a indirizzo scientifico e presenterà al pubblico il Carnevale della Fisica che coinvolge da un anno oltre 100 blogger scientifici in 10 paesi e altrettante lingue, l'ESA (Agenzia Spaziale Europea), l'Associazione Levi-Montalcini e il UAI.

Gabriele Farina approfondirà il discorso legato al viral marketing cinematografico portando una serie di esempi (e magari anche il mitico libro magico di Alice in Wonderland).

Da queste premesse vedremo poi come si svilupperà il discorso e quali saranno gli interventi delle persone in sala.

L’appuntamento (ovviamente gratuito) è alla FNAC di via Roma 56 a Torino alle 18.30.
Se volete appuntarvelo su Facebook, c’è anche l’apposito evento..

I molti esempi e case history presentati (alcuni dei quali realizzati dagli stessi relatori) chiariranno ai presenti i modi e i metodi per creare una efficace campagna di web marketing virale.
Ecco di seguito alcuni esempi di marketing virale nel settore scientifico.


Il primo è un prodotto per la reazione a catena della polimerasi (una tecnica che consente di eseguire analisi sul DNA molto più rapidamente che in passato). La tecnica è stata messa a punto dal chimico Kary Mullis che per questo ha vinto il Nobel per la Chimica. (Qui un articolo sull'argomento).





Il divertente video seguente, invece, comunica l'esistenza di un nuovo software di analisi per la profilazione di miRNA .



Di seguito un esempio di come si documenta un esperimento, in questo caso ironizzando sul moto perpetuo. Se ne parla qui.



Un video virale di tipo social girato in occasione delle premiazioni dell'IgNobel, durante la cui premiazione si è adottata una nuova tecnica per rendere più brevi le relazioni degli scienziati presenti. Riconoscete, tra gli altri, anche il grande Benoît Mandelbrot, recentemente scomparso.





Nessun commento: