sabato 30 ottobre 2010

FACEBOOK: SIAMO TUTTI SPIATI?

Ci sono diversi modi per rimanere anonimi su Internet, e può servire per non lasciare traccia sui siti visitati, per navigare se Internet è bloccato da una azienda o per usare servizi (per esempio cinesi) riservati ai governi di appartenenza. Vediamone alcuni.


1 SIAMO TUTTI SCHEDATI SU FACEBOOK?

La Polizia smentisce ... intanto però, portiamoci avanti con il lavoro :-)

Iniziamo con www.profilewatch.org che ci aiuta a testare il nostro grado di Privacy su Facebook. Con www.reclaimprivacy.org, poi, troviamo una guida collaborativa. Chi ha un Apple, può scaricare questa applicazione direttamente dal portale iTunes
E e per finire, un manuale sulla sicurezza della propria privacy da utilizzare per "difendersi" dall'uso malevolo di Facebook.


Vediamo ora qualche strumento per navigare senza essere "spiati" quando visitiamo siti web con i cookies che analizzano la nostra provenienza, il nostro numero IP ecc.

2. NAVIGAZIONE ANONIMA (PER NON ESSERE TRACCIATI)

Volete navigare in modo anonimo? C'è sempre il buon vecchio Anonymouse

Attenzione anche ai browser: memorizzano (sul computer che state usando) ogni vostro movimento del mouse. Una soluzione potrebbe essere usare un browser "stand alone". Lo potete usare anche su computer non vostri. Come ad esempio Browzar (purtroppo solo per Windows), oppure Opera Portable,

Non ti accontenti? Vuoi un browser non solo ti faccia navigare su web in privato ma che nasconda anche il tuo numero ip e renda la tua presenza online del tutto invisibile? Puoi provare Tor Browser. E' la versione portatile del famoso software di anonimato Tor comprende anche Firefox portable per navigare su internet protetti dall'anonimato.

Tor Browser non si installa, può essere copiata su una penna usb o dove si vuole.

Con Not My IP puoi cambiare l'indirizzo Ip con cui "vieni visto" su internet facendo in modo che mentre si naviga sul web, non ti riconoscano dal tipo di computer usato.

Il programma gratis SecurityKISS Tunnel permette di navigare su internet usando un indirizzo IP Europeo.

3. INTERNET E' BLOCCATO SUL POSTO DI LAVORO? ECCO LA SOLUZIONE

Supponiamo che internet sia completamente bloccato dai proxy e l'unica cosa che si può utilizzare è la posta di lavoro. Come è possibile ricevere le pagine web direttamente sulla posta aziendale in modo da leggere il blog o il giornale che si vuole?

Se internet a lavoro è completamente bloccato la soluzione è ricevere le pagine web direttamente sulla posta aziendale. Il servizio è offerto dal sito WebToMail che consente di accedere rapidamente ad un sito tramite e-mail; basta inviare una e-mail a send@webtomail.co.cc con l'URL della pagina web in una riga per l'oggetto e ricevere poco dopo, la pagina via email.Questo sistema non funziona con i siti che richiedono registrazione come, ad esempio, Facebook o Linkedin.


Nessun commento: